VERONA

 

Conosciuta in tutto il Mondo come 'la città degli innamorati' poiché scelta da Shakespeare per ambientarvi la tormentata storia d'amore fra Giulietta e Romeo, sorge sulle rive del fiume Adige. 
La città conserva gli edifici legati alla leggendaria storia di sangue e passione che ogni anno diventano meta di pellegrinaggi per migliaia di coppie di innamorati provenienti da ogni parte del globo.

Città di assoluta importanza storica, unisce il fascino della città antica alla mondanità delle moderne metropoli. Tra le vecchie mura si snodano pittoresche strade di ciottoli; fra queste trovano spazio le importanti piazze, quali Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori. Sull'elegante via Mazzini si affacciano le vetrine delle marche più prestigiose.

 


 

Piazza delle erbe
Arena di verona notturna


ARENA DI VERONA

A ridosso di Piazza Bra sorge la splendida Arena, anfiteatro romano tra i meglio conservati e icona della romantica città. Da sempre utilizzata per manifestazioni a carattere spettacolare quali lotte tra gladiatori, giostre e tornei, è considerata oggi come il più importante teatro lirico all'aperto. Ogni estate ospita il Festival Lirico, importante manifestazione operistica il cui cartellone vanta prestigiosi titoli quali l'Aida di Verdi, la Tosca di Puccini e la Carmen di Bizet.

Grazie alla imponente zona fieristica Verona è considerata anche un importante polo commerciale: dodici padiglioni ed oltre un milione di visitatori l'anno rendono Veronafiere una delle più importanti vetrine del panorama europeo.
 


 


 

BARDOLINO

 

In una zona comprendente dodici comuni del Garda sud-orientale che si estende da Bardolino a Garda e Peschiera, spingendosi fino all'entroterra con Sommacampagna e Affi, viene prodotto un vino che per le peculiari proprietà organolettiche è apprezzato in ambito internazionale: il Bardolino, ricavato da uve Corvina, Rondinella, Molinara e Negrara.

Le varietà di vitigni con cui si produce il Bardolino trovano in questa zona il clima ideale. Tra i vigneti dei comuni produttori si snodano le arterie della Strada del Vino, un affascinante percorso alla scoperta dei profumi e dei sapori tipici di questa terra.

 


 



VALPOLICELLA

L'area del vino Valpolicella DOC è su 19 comuni del nord della provincia di Verona.

Il Valpolicella è un vino che nasce da una miscela di uve di vitigni diversi, la più importante è la Corvina presente in misura dal 45 al 95%.
Essenziali sono anche le uve Rondinella, dal 5 al 30%, mentre non lo sono più quelle di Molinara che è uscita dal disciplinare ma resta comunque tra quelle permesse.

Altre uve non essenziali alla miscela per avere la denominazione, ma che possono essere presenti fino ad un massimo complessivo del 25% (e un massimo del 10% ognuno) sono quelle provenienti da vitigni della zona come Negrara, Forselina e Oseleta.


 


 

TRENTO

 

Il capoluogo della regione Trentino Alto Adige, città che affonda le proprie radici durante la conquista romana del Trentino nel I secolo a.C., è ad oggi un polo di interesse internazionale grazie alla presenza sul territorio di numerose strutture e organizzazioni che operano nell'ambito della cultura.
Numerosi i musei a carattere storico e artistico, i monumenti e le chiese che contribuiscono a rendere Trento la meta privilegiata per turisti provenienti da tutto il mondo.

​Nella città di Trento è presente un importante polo universitario, l'Università di Trento, appunto, considerato tra i più prestigiosi atenei medio-piccoli italiani, con una forte vocazione internazionale.

 


 

Trento
Mart


MART

Il MART è il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto; costituito da due strutture, la principale si trova a Rovereto, la seconda sezione nel Palazzo delle Albere di Trento.
L'attuale MART, che vide la luce nel 2002, nasce dall'idea di raccogliere l'arte del futurista Fortunato Depero e le opere del Museo Provinciale d'Arte di Trento.

La struttura che costituisce l'anima del museo è stata progettata dll'architetto Mario Botta e dall'ingegnere Giulio Andreolli, i quali hanno tratto ispirazione dalle forme classicheggianti dei templi romani.
Il MART vanta una collezione permanente che include quasi diecimila opere, soprattutto ereditate dalle avanguardie del Novecento.
​Gli spazi del MART sono inoltre aperti ad importanti esposizioni temporanee.